domenica 13 aprile 2014

Recensione: Le orme leggere del cuore, di Daisy Raisi

Titolo: Le orme leggere del cuore
Autore: Daisy Raisi
Editore: Youcanprint
Pagine: 67
Prezzo: 1.67 euro

La trama: Una silloge di racconti che vuole essere un omaggio al genere femminile, alla sua forza silenziosa. Cinque storie, cinque ritratti di donna che hanno un unico comune denominatore: l'amore, sotto qualunque aspetto e forma esso si presenti.

La recensione: Ho letto questa silloge dopo un breve scambio di messaggi con l'autrice e dopo averlo acquistato su Amazon. In genere, non so come, ho una specie di avversione per i racconti, ma ero curioso che alla fine ho accettato di leggerlo. Non ci si deve mai fossilizzare su un genere, no?
Le orme leggere del cuore sorprende. Nonostante ci sia l'idea diffusa che i racconti narrano di storie a se stanti, questa racconta è una delle eccezioni.
I 5 racconti che il lettore si accinge a leggere raccontano tutte storie al femminile, 5 sono le donne protagoniste di quelle pagine. Ognuna di loro racconta il suo punto di vista sull'amore, un diverso oggetto del desiderio, un diverso modo di vivere i sentimenti, un diverso modo di soffrirne.
Tutti ne siamo vittima prima o poi.
Ci sono storie che ci fanno capire quanto poco pensiamo ai sentimenti quando li stiamo vivendo, a quanto spesso non teniamo conto di quanto la persona che ci sta vicino possa soffrire. Ci sono storie che dicono di un amore nei confronti di una bambina, e storie che, nonostante mettano del tempo in mezzo a noi, non riusciamo a dimenticare...

Chiunque sia affamato d'amore sono certo apprezzerà molto il lavoro dell'autrice, che ha scritto in tempi e momenti diversi della sua vista, queste storie che parlano un po' di lei e un po' di tutti noi che leggiamo. Orme che tutti noi si portano sempre dietro. Una struttura semplice e scorrevole da modo al lettore di immergersi immediatamente all'interno delle storie, rimanendo sempre (ogni volta) con la voglia di saperne di più. Sapere che cosa accade a queste donne dopo che realizzano e metabolizzano quell'amore appena svelato.
Un linguaggio semplice e diretto tocca il cuore, organo e parola importante presente nel titolo della raccolta. Le orme leggere del cuore, sono si "leggere", ma lasciano comunque un'impronta, simbolo di un passaggio profondo o delicato.
Leggendo il libro mi sono spesso trovato a pensare a questi personaggi come fossero persone reali, come fossero mie amiche, persone che avrei potuto incontrare al bar a fare colazione oppure durante una passeggiata. Personaggi credibili e veri. Non sempre parlare d'amore è semplice e soprattutto non basta un argomento a rendere appetibile un libro. C'è sempre bisogno di altro.
Questa silloge di racconti, nonostante si leggano molto velocemente, non lasciano niente al caso, dando al lettore ogni tipo di informazione in grado di generare emozioni.
Vi pare poco?

Qui il link per coloro che volessero acquistarne una copia.

3 commenti:

  1. Salve a tutti!
    Ben ritrovati!
    Il racconto "Caterina", contenuto ne "Le orme leggere del cuore" dispone ora di un suo sequel, sia in versione cartacea che ebook:
    https://www.createspace.com/4998544
    http://www.amazon.it/Quel-che-resta-noi-nellanima-ebook/dp/B00O6G07MU/ref=sr_1_1?s=digital-text&ie=UTF8&qid=1413361408&sr=1-1

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Daisy! Grazie della segnalazione, spero di poterlo leggere quanto prima!

      Elimina
  2. Grazie a te! :)

    RispondiElimina